Pitbull abbattuto a Montesilvano: c’è un esposto in Procura

Non si placano le polemiche a Montesilvano a diversi giorni dall’uccisione di un pitbull ad opera di un agente della Polizia Municipale. Ora c’è anche un esposto in Procura.

La vicenda risale a tre giorni fa, quando un pitbull lasciato libero nelle strade di Montesilvano  avrebbe aggredito un cagnolino e ferito il proprietario dello stesso cane ed un passante, e , sempre secondo questa ricostruzione il cane sarebbe poi stato abbattuto da un vigile urbano in quanto non si sarebbe riusciti a fermarlo. Questo almeno stando alla ricostruzione ufficiale, ma l’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente da parte sua ritiene che nella gestione della questione ci siano aspetti che  andrebbero chiariti, come l’utilizzo dello spray al peperoncino che avrebbe ulteriormente spaventato il cane e che potrebbe proprio per questo aver reagito in maniera scomposta. Anche per questa ragione stamane L’Aidaa ha inviato alla Procura della repubblica di Pescara un’esposto per chiedere indagini in merito all’accaduto. Nell’esposto l’associazione AIDAA chiede alla Procura di :

“Acquisire i verbali e i video delle telecamere presenti nelle adiacenze al fine di ricostruire nel dettaglio quanto davvero accaduto, compresi i verbali medici e veterinari dei due presunti feriti e del cagnolino per verificare se sussistevano le possibilità di intervenire in maniera meno drastica salvando la vita al cane”.

Sii il primo a commentare su "Pitbull abbattuto a Montesilvano: c’è un esposto in Procura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*