Pescara: Katia Ricciarelli al Liberty Festival

La prima edizione del Pescara Liberty Festival sta ospitando per tre serate  (24, 26 e 28 agosto), la regina indiscussa dell’opera: Katia Ricciarelli, qui coinvolta come regia e voce narrante de L’Opera in racconto – La Bohème

Forte di una carriera internazionale sui palchi più prestigiosi del mondo, partecipazioni sul piccolo e grande schermo, la Ricciarelli è attesa per le tre serate 21.30 all’ex-Aurum. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, con greenpass o tampone.

Alcune delle pagine più belle dell’intramontabile Bohème di Puccini, su libretto di Giacosa-Illica, sono state messe in scena per il pubblico pescarese, che potrà rivivere la storia di Mimì e Rodolfo tra bistrot e vecchie soffitte.

Questo il cast: Bambina Viscovo (nei panni di Mimì); Zizhao Guo (Rodolfo); Enrica Musto (Musetta); Alberto Zanett (Marcello). Sul palco l’orchestra Fin de siècle ensemble. Direttore pianista: Giuseppe Fabrizio.

Letteralmente «vita da zingaro», la Bohème prende il nome dai gitani che erano giunti in Francia passando attraverso la Boemia (fonte Treccani) – è stata scritta da Puccini in pieno periodo Liberty. Diventa per estensione sinonimo di scapigliatura, vita disagiata ma libera, anticonformista e disordinata, tipica soprattutto di artisti, scrittori e poeti della seconda metà dell’Ottocento, conserva intatti il suo fascino e il potere di evocare forti suggestioni.

“In un mondo che oramai vive all’insegna della frenesia – dichiara la Ricciarelli – ritengo sia quantomeno fondamentale essere capaci di sapersi prendere un momento da dedicare alla tranquillità e alla contemplazione dell’arte. Il blasone e il retaggio dell’arte non deve però diventare spocchia, ed è anzi suo onore ed onere rispettare lo spettatore, i suoi tempi e i suoi spazi. È proprio sotto l’insegna di questo meraviglioso compromesso tra spettacolo e spettatore che germoglia l’idea de L’Opera in racconto – La Bohème, consistente nella selezione delle pagine più belle della meravigliosa opera di Puccini, legate tra di loro dal racconto di una voce narrante ben contestualizzata, che ha il compito di far da Virgilio allo spettatore e guidarlo tra le vicende dell’Opera”.

About the Author

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.