Chieti: da lunedì 6 tornano attive le mense scolastiche

Bambini della Scuola Marie Curie, mangiano alla mensa scolastica con il pranzo di Milano Ristorazione (Luca Matarazzo, Milano - 2015-03-26) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

Da lunedì prossimo tornano in funzione le mense scolastiche a Chieti. Il sindaco Ferrara e l’assessore Giammarino parlano di “trattativa a buon fine con la Ladisa e fine di un’attesa pesante per famiglie e amministrazione”

Riparte lunedì 6 dicembre il servizio di refezione nelle scuole comunali cittadine. Ieri la società Ladisa ha confermato la sua disponibilità e la predisposizione dell’igienizzazione e sanificazione dei locali scolastici interessati, per venerdì 3 dicembre. La società garantirà le diete speciali e gli adempimenti previsti per la tutela della salute dei bambini.

“Giunge al termine un’attesa pesante anche per l’Amministrazione – così il sindaco Diego Ferrara e l’assessore alla Pubblica Istruzione Teresa Giammarino –. Il servizio sarà gestito dalla Ladisa, una scelta perseguita a fronte di tutte le complicazioni insorte per la definizione del nuovo appalto e sulla base delle indicazioni formulate dalla giurisprudenza amministrativa nelle diverse decisioni che si sono avvicendate in questi mesi. È ferma volontà dell’Amministrazione assicurare un servizio di qualità, su questo si basava il nuovo appalto e su questo si baserà anche la ripresa della refezione nei prossimi mesi, fino a che non avremo dal Tar la decisione di merito a proposito della sospensione della procedura per l’individuazione di un nuovo gestore, disposta a settembre”.

“Si chiude un periodo difficile per le famiglie, costrette dalla mancanza del servizio a preparare il pasto ogni giorno ai propri figli e per i lavoratori della società in attesa di riprendere l’attività. Si chiude, per ora, anche un lavoro serrato da parte dell’Amministrazione che con gli uffici, l’avvocatura, la Segreteria generale e gli assessorati agli Affari Legali e alla Pubblica Istruzione, da settembre ha fatto davvero di tutto perché si superasse l’impasse in cui si è trovato il servizio e a tutte le persone che si sono spese per trovare una soluzione possibile, va il nostro più sincero ringraziamento. Chiederemo alle dirigenti, al personale scolastico e alle famiglie di aiutarci a rendere il servizio funzionante ed efficiente, riattivando un circuito di monitoraggio, controllo e fiducia che sarà la norma anche per il futuro”.