S. Giovanni Teatino: esplode la batteria dell’ e-cig, falegname ustionato

S.Giovanni Teatino: esplode la batteria dell’e-cig, falegname di Sambuceto ustionato nei giorni scorsi nel suo laboratorio.

L’uomo, 42 anni, aveva da poco terminato di “svapare” con la sua sigaretta elettronica riponendola in tasca insieme alla batteria, ma all’improvviso quest’ultima é esplosa procurandogli un’ustione di secondo grado su tutta la gamba e alla mano destra. Un episodio certamente inquietante che poteva avere ripercussioni anche più tragiche e per il quale l’uomo ha già annunciato di volersi rivolgere alle autorità competenti o associazioni di consumatori. La batteria esplosa é una particolarmente capace con i suoi 3000 mAh e pare non sia il primo episodio del genere che accade. La cronaca recente parla di altri  incidenti simili a Prato e negli Stati Uniti. La vittima, intanto, é ancora ricoverata all’ospedale civile di Pescara.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "S. Giovanni Teatino: esplode la batteria dell’ e-cig, falegname ustionato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*