Pescara: da domani le riammissioni per i nidi comunali. Leggi info e dettagli

Da domani, martedì 20 aprile, e fino al 20 maggio 2021 sono aperte a Pescara le riammissioni ai Nidi d’Infanzia Comunali per l’anno scolastico 2021/2022.

La procedura di riammissione riguarda i bambini che nell’anno scolastico in corso sono frequentanti gli Asili Nido Comunali e che quindi, per Regolamento, hanno la priorità per l’anno scolastico successivo.
Dunque, da domani 20 aprile sarà possibile scaricare e compilare il modulo di domanda che il genitore dovrà acquisire nella sezione “Avvisi” del sito istituzionale del Comune di Pescara (www.comune.pescara.it).
Il citato modulo di domanda, compilato in ogni sua parte e sottoscritto, dovrà essere inoltrato direttamente al protocollo dell’ente, inviato per raccomandata o a mezzo pec all’indirizzo [email protected]
Va sottolineato come le domande di riammissione non sono soggette alla redazione della graduatoria, in quanto l’inserimento è automatico essendo il proseguimento del percorso educativo già avviato.
Infine, a partire dal 3 maggio p.v. si potrà fare istanza per le nuove iscrizioni, previa pubblicazione del relativo avviso pubblico.
Le strutture presso le quali presentare domanda di riammissione sono:
• nido d’infanzia “L’Aquilone” – via del Santuario 176, tel. 085/4170081 –
sezione medi e grandi;
• nido d’infanzia “Raggio di Sole” – via Colle Marino 125/1, tel. 085/77855 –
sezione medi e grandi;
• nido d’infanzia “Il Bruco” – via Rigopiano 90, tel. 085/4170092 – sezione
medi e grandi;
• nido d’infanzia “Il Gabbiano”– via Cecco Angiolieri, tel. 085/6922374 –
sezione medi e grandi;
• nido d’infanzia “La Conchiglia” – via Vespucci, 2, tel. 085/6922987 – sezione
medi e grandi;
• nido d’infanzia “La Mimosa” – via Benedetto Croce, 98, tel. 085/6922138 –
sezione medi e grandi.

“L’auspicio di tutti e il mio come pubblico amministratore – ha dichiarato l’assessore agli Asili Nido, Mariarita Paoni Saccone – è che tutto possa tornare quanto prima alla piena normalità. Ho ben presenti le difficoltà che i nuclei familiari con prole stanno sostenendo durante questa emergenza. E’ importante quindi, anche se gli Asili Nido hanno comunque garantito l’attività durante l’emergenza, che le famiglie e i bambini abbiano la certezza di poter contare sulla continuità didattica e sui servizi collegati a questa”.