Calcioscommesse: Teramo deferito per responsabilità diretta

Calcioscommesse: Teramo deferito per responsabilità diretta. Deferiti anche L’Aquila e Di Nicola.

E’ stato notificato stamani al Teramo dalla Procura Federale, il deferimento per la presunta combine sulla partita Savona-Teramo (2 maggio 2015, conclusasi con la vittoria della squadra abruzzese per 0-2) nell’ambito della seconda tranche dell’inchiesta “Dirty Soccer” della Procura di Catanzaro. Al club abruzzese è contestata la responsabilità diretta ed oggettiva. Il match consentì agli abruzzesi di ottenere la storica promozione in Serie B con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato. A conclusione delle indagini, nei giorni scorsi, la Procura Figc aveva contestato l’addebito della responsabilità diretta per il Teramo per il presunto coinvolgimento del presidente Luciano Campitelli, e la responsabilità oggettiva per il presunto illecito del direttore sportivo (ora sospeso) Marcello Di Giuseppe. Tra gli altri deferimenti emessi dalla Procura Federale, uno riguarda l’ex responsabile dell’area tecnica dell’Aquila, Ercole Di Nicola (deferito per illecito e divieto di scommettere), mentre alla società rossoblù è stata contestata la responsabilità oggettiva.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Calcioscommesse: Teramo deferito per responsabilità diretta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*