11 indagati per frodi sportive nel teramano e ascolano

Guardia FinanzaPescara-Guardia-Finanza

11 persone denunciate per un giro di frodi sportive nel teramano e nell’ascolano sgominato dalla Guardia di Finanza di Ascoli Piceno.

La frode ipotizzata si realizzava mediante il ricorso a false fatturazioni riferite a operazioni di sponsorizzazioni in realta’ in gran parte mai realizzate, o sovrafatturate, a beneficio di una trentina di soggetti, distribuiti tra le province dell’Ascolano e del Teramano. Le indagini hanno riscontrato anomalie rispetto ai volumi d’affari ufficialmente dichiarati dai soggetti coinvolti. Le fatture false emesse ammonterbbero a un importo di oltre 1,2 milioni di euro e di oltre 2,2 milioni di euro di base imponibile sottratta a tassazione. I rappresentanti di una associazione dilettantistica e delle imprese utilizzatrici sono stati pertanto denunciati alla Procura di Ascoli Piceno rispettivamente per il reato di emissione e utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti. All’associazione e’ stata preclusa la possibilita’ di beneficiare del regime tributario agevolato per gli enti non profit.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "11 indagati per frodi sportive nel teramano e ascolano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*