Balneatori: abruzzesi i primi Comuni a dare concessioni fino al 2033

stabilimentistabilimenti

Sono abruzzesi i primi due Comuni italiani a rilasciare le concessioni balneari con scadenza 2033: si tratta di Francavilla al Mare e Torino di Sangro, entrambi in provincia di Chieti.

Lo annunciano con soddisfazione, e una punta di orgoglio, i presidenti regionali delle due associazioni di categoria, Giuseppe Susi (Fiba-Confesercenti) e Riccardo Padovano (Sib-Confcommercio). “Le prime concessioni con scadenza 2033 sono state rilasciate oggi in Abruzzo dai Comuni di Torino di Sangro e Francavilla al Mare – spiegano Susi e Padovano -. Il sindaco di Torino di Sangro, Nino Di Fonso, ha convocato tutti i concessionari nella sala consiliare per la riconsegna dei titoli. A nome dell’intera categoria ci sentiamo di esprimere un profondo apprezzamento per il lavoro svolto dal direttore del dipartimento turismo Carlo Amoroso, dal funzionario del demanio marittimo Ettore Mantini e dalle amministrazioni comunali. In tempi decisamente ristretti sono riusciti a concludere le procedure di rilascio”.

Sii il primo a commentare su "Balneatori: abruzzesi i primi Comuni a dare concessioni fino al 2033"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*