Abruzzo: 1 milione di euro per i Centri di Ricerca

cotir-protesta-emiciclo1

Un po’ di luce per le strutture alle prese con difficoltà economiche e a rischio smantellamento: la Regione Abruzzo ha stanziato 1 milione di euro per i Centri di Ricerca.

Lo stanziamento era stato stabilito durante una serie di riunioni con i rappresentanti sindacali e con i dipendenti convocati dagli assessori regionali Dino Pepe e Silvio Paolucci. Ora, con l’avallo del presidente della commissione Agricoltura, Lorenzo Berardinetti, è stato approvato l’emendamento che stanzia 1 milione di euro per i Centri di Ricerca Regionali: Crab, Cotir e Crivea possono tirare un sospiro di sollievo. I lavoratori del Cotir, in particolare, si erano resi protagonisti di diverse proteste, anche eclatanti, salendo sul tetto dello stabilimento e manifestando davanti agli uffici istituzionali. Soddisfatti per lo stanziamento il presidente Di Pangrazio e il presidente della prima commissione, Maurizio Di Nicola.

“Ringraziamo i dipendenti dei Centri di Ricerca – hanno detto i firmatari dell’emendamento – che in un contesto difficile hanno dimostrato collaborazione e professionalità sul luogo di lavoro garantendo i servizi al mondo agricolo abruzzese”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo: 1 milione di euro per i Centri di Ricerca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*