A14, in Senato la viabilità tra Abruzzo e Puglia

Il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, durante il question time a Palazzo Madama si è soffermato sulla questione della A14 e sulla viabilità nelle regioni del centro Italia, in particolare Abruzzo e Puglia.

 

“Il ministro De Micheli – ha detto Calandrini in Senato – ha confermato quanto questo governo non risolva i problemi ma piuttosto li insegua, incapace di elaborare una programmazione e una strategia di lungo periodo. La A14 è un’arteria fondamentale per la viabilità tra il centro e il sud Italia, un’autostrada che necessita di provvedimenti urgenti quali la sua messa in sicurezza e il suo potenziamento, la costruzione di una terza corsia necessaria per garantire la piena fruibilità del corridoio Adriatico nel tratto tra Abruzzo e Puglia, la riduzione dei pedaggi autostradali almeno fino alla riapertura definitiva del tratto interessato e il potenziamento della rete ferroviaria. Inoltre, il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio ha più volte sollecitato la convocazione di un tavolo istituzionale per affrontare in maniera approfondita la questione relativa al corridoio Adriatico a cominciare dal destino dell’Autostrada e della statale 16 e alla rete ferroviaria. Chiediamo quindi che si passi dalle parole ai fatti e saremo attenti nel vigilare e insistere affinché le regioni del sud possano uscire dall’isolamento nel quale si trovano attualmente”.

 

Sii il primo a commentare su "A14, in Senato la viabilità tra Abruzzo e Puglia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*