Pescara, narcotrafficanti estoni in manette

La Polizia di Pescara ha arrestato una coppia di narcotrafficanti estoni ricercati dalle autorità del loro Paese di origine.

Ad agire sono stati i poliziotti della sezione Antidroga e Contrasto al Crimine Diffuso della Squadra Mobile della Questura di Pescara, in collaborazione con l’Interpol. La coppia, marito e moglie, è ricercata dalle autorità dell’Estonia per reati legati al traffico di stupefacenti.
In manette sono finiti i coniugi Potsepko Maksim, classe 1983, e Potsepko Julia, classe 1978, destinatari di un mandato d’arresto europeo per traffico illecito di stupefacenti, in particolare di fentanyl, un potente oppioide sintetico. L’uomo deve scontare una condanna a due anni e sei mesi di reclusione, mentre sua moglie è destinataria di un ordine di custodia cautelare. Nei prossimi giorni i magistrati valuteranno la richiesta di estradizione dell’Estonia. La coppia, in Italia da un mese, aveva preso in affitto un appartamento a Pescara, nei pressi dello stadio Adriatico. Nella loro abitazione la Mobile ha rinvenuto e sequestrato alcune dosi di marijuana, una confezione di Metadone, un bilancino elettronico, diverso materiale per il confezionamento di dosi di stupefacente e 11.500 euro in contanti. Il sospetto è che i due, disoccupati, intendessero continuare qui la loro attività illecita.

(immagine di repertorio)

Sii il primo a commentare su "Pescara, narcotrafficanti estoni in manette"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*