Nuova campagna “shock” Taffo: “Non vaccinatevi, siamo pronti a epidemia”

taffo-novax111

Nuova campagna shock dell’agenzia funebre aquilana Taffo: stavolta contro la scelta di non vaccinare i propri figli.

L’agenzia funebre Taffo, che ha le sue sedi a L’Aquila e Roma, ci ha abituati a campagne che fanno discutere, e non poco, visti i temi trattati e chi li tratta.

Di sicuro la comunicazione è il pezzo forte dell’attività che stavolta ha come bersaglio la scelta di non vaccinare i figli con uno slogan e una foto eloquenti e cioè, manco a dirlo, bare nuove di zecca pronte e la scritta:

“In supporto alle mamme novax che sono di nuovo in fermento, ci siamo anche noi. È arrivato il momento di un ripassino… capito?”

In particolare, la Taffo, chiama in causa anche personaggi noti che si sono esposti in prima persona o almeno hanno preso posizione nella disputa vaccini sì, vaccini no. Diciamo che lo “humor” nero dell’attività è decisamente… dell’altro mondo e, condivisibile o meno,  Taffo, come sempre, tra detrattori e sostenitori, fa parlare di sé, anche stavolta.

Il post ha avuto in meno di 24 ore 23 mila reazioni e 16.800 condivisioni. Un utente su Facebook ha scritto all’azienda: “Il nome del direttore marketing prima di subito, grazie”. La risposta è stata: “Riccardo” e poi: “Per il cognome dovrai passare sul nostro cadavere”, continuando a giocare sul tema vita e morte che è diventato il marchio di fabbrica dell’azienda. Che si prende con molta ironia, che non tutti apprezzano. Soprattutto i militanti no vax, a giudicare dai commenti.

(Sotto la foto della campagna della Taffo)

Sii il primo a commentare su "Nuova campagna “shock” Taffo: “Non vaccinatevi, siamo pronti a epidemia”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*