Ripetitore sabotato: anarchici, “Chiudere sezione As2 carcere L’Aquila”

Anarchici rivendicano il sabotaggio di un ripetitore a Genova per chiedere che venga chiusa la sezione As2 del carcere de L’Aquila.

Sono stati gli anarchici a rivendicare il sabotaggio di un ripetitore, avvenuto sulle alture di Genova la notte tra il 24 e il 25 giugno. Il gesto sarebbe stato compiuto per solidarietà con i detenuti in sciopero della fame e in particolare quelli reclusi nella sezione AS2 del carcere dell’Aquila.

“Ripetitore sabotato con il fuoco. Solidarietà con tutti i prigionieri anarchici. Chiudere la AS2 de L’Aquila! Per la libertà! Per l’anarchia!” si legge nella mail pubblicata dal sito di area roundrobin.info.

Il ripetitore, che si trova in via Mura Sant’Erasmo al Righi, è stato parzialmente danneggiato. Il traliccio risulta essere di proprietà di una società che lavora per Mediaset. Sull’episodio indaga la Digos.

Qualche settimana fa, sempre in solidarietà con i detenuti, gli anarchici avevano imbrattato con scritte le vetrate della sede Rai di corso Europa.

Sii il primo a commentare su "Ripetitore sabotato: anarchici, “Chiudere sezione As2 carcere L’Aquila”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*