Treglio: picchia un coetaneo, patteggia un anno

Treglio: picchia un coetaneo, patteggia un anno. Un ventenne di Treglio, Josè Di Crecchio, è stato arrestato la scorsa notte per avere aggredito un coetaneo suo amico, colpendolo con pugni e testate.

La vittima dell’aggressione è ora ricoverata in ospedale per lesioni al volto e frattura del setto nasale. Secondo i medici guarirà in 21 giorni, salvo complicazioni. Di Crecchio, dileguatosi per le vie del paese alla vista degli agenti del reparto prevenzioni crimine di Pescara, ma rintracciato e arrestato nel giro di poco, ha patteggiato oggi un anno di reclusione, pena sospesa, per aggressione, lesioni, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Il giudice Andrea Belli ha disposto la sua scarcerazione. Dalle indagini è emerso che l’aggressione è avvenuta per futili motivi, nella piazza di Treglio, dove il giovane arrestato aveva dato appuntamento a un ragazzo di Lanciano, giunto in scooter, con la sua ragazza. Appena giunto l’amico,  l’arrestato lo ha colpito ripetutamente al viso e al corpo, con pugni e testate.

Sii il primo a commentare su "Treglio: picchia un coetaneo, patteggia un anno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*