L’Aquila, preso a calci e pugni per manovra sbagliata

Inseguito per oltre 2 km poi fermato, minacciato e per finire preso a pugni. E’ accaduto a L’Aquila ad un automobilista mandato in ospedale per una manovra sbagliata.

Ingiuriato e minacciato da un automobilista che alla fine prende a pugni e calci prima lui, poi la sua automobile, ammaccandone la carrozzeria. E’ accaduto alla periferia de L”Aquila. Il giovane, dopo indagini degli agenti della Squadra Mobile a cui l’uomo vittima dell’aggressione si era rivolto, è stato identificato e denunciato alla Procura della Repubblica per lesioni personali, ingiuria, minacce e danneggiamento.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, preso a calci e pugni per manovra sbagliata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*