Cialente: “sono indagato ma non so il motivo”

Cialente

Cialente: “sono indagato ma non so il motivo”. Il Sindaco dell’Aquila, massimo Cialente, sul suo profilo di FB posta: “sono indagato ma non so il motivo”.

“Rendo noto che questa mattina mi è stata recapitata una richiesta di proroga di indagini preliminari su una vicenda di cui non sono a conoscenza. Ne do comunicazione, in nome della trasparenza e prima che si scateni il battage mediatico”.

E’ quanto scrive lo stesso Sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente. Sull’inchiesta della procura della Repubblica del capoluogo con le indagini coordinate dalla Guardia di Finanza, inquirenti e investigatori tengono le bocche cucite, quindi non è stato possibile scoprire il contenuto. Secondo quanto si è appreso, comunque, si tratterebbe di indagini avviate nei primi mesi del 2015 per le quali a settembre si è resa necessaria la proroga. In riferimento all’ipotesi di reato si tratterebbe di abuso d’ufficio. Sull’indagine che coinvolge il primo cittadino in città si parla da mesi, non a caso il tam tam ha creato problemi politici e di tenuta alla stessa della maggioranza di centrosinistra. Ma mai si è trovata conferma ufficiale sia dell’ iscrizione di Cialente sul registro degli indagati, sia sulla fattispecie. Oggi il primo cittadino l’ha resa pubblica con una nota stampa sul suo profilo FB.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Cialente: “sono indagato ma non so il motivo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*