Anche San Giovanni Teatino ha un semaforo “terribile”

Marinucci luciano

Dopo quello di Montesilvano anche l’odiato semaforo di San Giovanni Teatino nel mirino di automobilisti e multe contestate. Il sindaco Marinucci respinge ogni accusa di “tempi ridotti” e invita tutti a rispettare le regole della strada.

Gli diamo appuntamento direttamente in strada, lui ci raggiunge a due passi dall’odiato semaforo diventato l’incubo dei tanti automobilisti multati per averlo attraversato col rosso. Il semaforo in questione è  quello in zona aeroporto-centri commerciali in territorio comunale di San Giovanni Teatino; il sindaco è Luciano Marinucci: è lui stesso a spiegarci la normativa di riferimento relativa ai secondi che possono intercorrere tra l’arancione e il rosso, ma soprattutto è lui a mostrarci che per questo semaforo i secondi in questione sono esattamente 3.9 a fronte dei 3 di media nazionale. Dal canto loro i cittadini automobilisti che la multa l’hanno beccata eccome, e non sono propriamente pochi, insistono nel dire che i secondi in questione sono troppo fulminei e non permettono agili frenate che scongiurino la multa. ” Una città controllata è semplicemente una città più sicura per tutti- ci saluta il sindaco Marinucci-: se solo ci fermassimo a pensare a quante vite potremmo salvare ogni giorno se ciascuno rispettasse i semafori, specie in città e di notte, credo che nessuno contesterebbe nulla, anzi!”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

6 Commenti su "Anche San Giovanni Teatino ha un semaforo “terribile”"

  1. Sindaco Marinucci, ma alle prossime elezioni chi ti vota?

  2. carissimo sindaco basta con la storia della sicurezza,per quello potevate fare i rondo’ il problema e’ ce avete bisogno di soldi,e cmq un altro fotored e’ posto all’altezza della metro, gli scempi degli amministratori comunali li devono pagare sempre i cittadini VERGOGNATEVI!!!!!!!

    • AVETE FATTO RONDO’ SULLA STRADA CHE CONDUCE ALL’INGRESSO DELL’AUTOSTRADA , GUARDA CASO LI DOVE’ C’E IL CENTRO COMMERCIALE QUINDI PIU’ FREQUENTATO, METTETE I FOTORED, SIETE DEI FALSI CHE VI GIUSTUFICATE DIETRO LA SICUREZZA MENTRE NON FATE ALTRO CHE PRELEVARE SOLDI DALLE TASCHE DEI CITTADINI, PRIMA O POI DOVRA’ FINIRE QUESTA CLASSE POLITICA FALSA E TENDENZIOSA

      • Ai perfettamente ragione e i sindaci fanno orecchie da mercante,la svolta a sx alla Auchan dura appena 13 secondi,arancione 3,5 secondi mentre direz. Pescara dura un44secondi e stato fatto x fare casa dice il sindaco ke si tagliassero un po’ di stipendio e invece di fare la pista ciclabile e addobbare le rotonde ke asfaltino le strade ke sono uno schifo e vergognoso e i cittadini li acclamano,ke prendessero esempio dalla Germania e Francia come si mantengono le città

    • Bravo perfettamente ragione

      • david celiborti | 23/04/2017 di 12:13 | Rispondi

        Capisco la rabbia giustificata dei cittadini contro governanti(sindaci) che battono cassa! Ma vedi Natalino i politici durante le costosissime campagne elettorali, promettono mare monti e…. colline! Giocano sopratutto sull'”IGNORANZA” di chi va a votare! Certo la grammatica, caro Natalino, che te la sei cantata e suonata, non è certo il tuo forte! “Ai”, ahimè povera Italia, povero verbo avere! Benedetto cellulare o Pc che ha insegnato “KE” si scrive così! La cultura aiuta ad essere liberi e non schiavi! David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*