Teramo, l’anno della rinascita per l’Unite

UniTe

Per L’Università di Teramo  il 2015 è stato un anno da incorniciare tra  grandi progetti portati a termine e numeri importanti in termini di iscrizioni.

Il Rettore dell’Università di Teramo Luciano D’Amico, nella tradizionale conferenza di fine anno, ha ripercorso tramite un video il 2015 ma anche i sui tre anni alla guida dell’ateneo teramano. L’Unite è al primo posto in Abruzzo per valutazione della ricerca, un’attrattiva per gli studenti, secondo dati forniti dal Sole 24 Ore e dal Censis. Un Ateneo estremamente aperto anche all’e-learning, con 28B di materiale didattico disponibile sulla piattaforma online e 300mila sessioni aperte nell’ultimo anno. L’Ateneo si regge per il 62% su fondi statali – ha dichiarato il Magnifico rettore – Per il restante 38% ci sono altre forme di finanziamenti.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, l’anno della rinascita per l’Unite"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*