Sentenza Bussi, Discarica dei Veleni: La Cassazione annulla le condanne

Corte Cassazione

Sentenza Bussi – Clamorosa decisione dei giudici della Corte Suprema di Cassazione che ribaltano la sentenza di condanna per dieci dei 19 imputati nel processo per la discarica dei veleni di Bussi, con 4 assoluzioni e 6 prescrizioni.

Queste le decisioni nel dettaglio: annullata senza rinvio la sentenza di condanna per Luigi Guarracino, Giancarlo Morelli, Leonardo Capogrosso e Salvatore Boncoraglio per non aver commesso il fatto. Annullata senza rinvio la sentenza di condanna per avvenuta prescrizione nei confronti di Maurilio Aguggia, Carlo Cogliati, Nicola Sabatini, Angelo Domenico Alleva, Nazareno Santini e Carlo Vassallo. Praticamente annullata, dunque,  nella sua totalità la sentenza di condanna dei giudici della corte d’assise d’Appello. Ma la notizia più tragica per chi auspicava una sentenza che potesse accelerare l’opera di bonifica di oltre 33 mila metri quadri di area contaminata è che la corte presieduta dal Giudice Patrizia Paccialli ha anche revocato le statuizioni civili, negando, di fatto, la possibilità di un risarcimento che avrebbe costretto l’Edison a finanziare la bonifica. In definitiva nessun colpevole per la discarica di rifiuti tossici più grande d’Europa, nessun ristoro per gli abitanti di Bussi e di tutta la Valpescara, laconico il commento di Lino Sciambra, avvocato di parte civile del Comune di Castiglione a Casauria:

“A questo punto scordiamoci la bonifica che alla luce di  questa sentenza non avverrà mai!”

Sii il primo a commentare su "Sentenza Bussi, Discarica dei Veleni: La Cassazione annulla le condanne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*