Maltempo: allerta arancione in Abruzzo

Maltempo in Toscana, turisti si riparano dalla pioggia in Piazza della Signoria, 05 novembre 2014 a Firenze. ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Dalla Protezione Civile un nuovo avviso di avverse condizioni meteo in gran parte dell’Italia, allerta arancione in 8 regioni tra cui l’Abruzzo.

Prosegue l’ondata di maltempo su gran parte dell’Italia, colpita da una perturbazione atlantica. E’ allerta rossa per rischio idrogeologica in tre regioni (Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emila Romagna) ed arancione in altre 8. Lo indica un nuovo avviso di avverse condizioni meteo della Protezione civile. Dal pomeriggio di oggi temporali su Sardegna, Liguria ed Emilia-Romagna; persisteranno le precipitazioni anche su Veneto e Friuli Venezia Giulia. Attesi, inoltre, venti forti o di burrasca su Lazio, Abruzzo, Molise, Marche, in estensione ad Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, con mareggiate sulle coste esposte. Nevicate su entroterra ligure ed Emilia-Romagna, con quota neve sopra i 600-800 metri; nevicate anche su Veneto, Friuli Venezia Giulia, province autonome di Trento e Bolzano, con quota neve sopra i 1000-1200 m ed apporti al suolo da moderati ad abbondanti e quota neve in successivo rialzo. Dalla mattina di domani i rovesci interesseranno prima Campania, poi Calabria e Basilicata, in estensione alla Puglia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Valutata per oggi e domani allerta rossa sul bacino dell’Alto Piave in Veneto, sul Bacino del Livenza in Friuli Venezia Giulia e sulla Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese in Emilia Romagna. Per la giornata di domenica, valutata allerta arancione sulle restanti zone del Friuli Venezia Giulia, sulla Provincia Autonoma di Bolzano, su alcuni settori del Veneto, su gran parte di Emilia-Romagna e Toscana, sull’Umbria e sul litorale del Lazio. Allerta gialla su gran parte del Paese.

Sii il primo a commentare su "Maltempo: allerta arancione in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*