L’Aquila: simpatie Jihaidiste, 4 espulsioni

Distinte operazioni tra Trasacco e S.Gregorio che hanno portato l’Autorità Giudiziaria ad emettere 4 ordini di espulsione per altrettanti magrebini sospettati di simpatie jhaidiste.

Non esistono, al momento, prove certe di un legame stretto con apparati legati alla più vasta organizzazione internazionale dell’isis, ma secondo le procedure, nell’ottica di un’attività di assoluta prevenzione per i 4 magrebini fermati fra Trasacco e S.Gregorio é scattato immediatamente l’ordine di espulsione. La loro individuazione al termine di una maxi operazione anti terrorismo e contro il lavoro nero, fenomeno, purtroppo, molto diffuso nelle campagne marsicane di Trasacco. In particolare il provvedimento a carico di due soggetti , padre e figlio di 51 e 27 anni, i loro atteggiamenti segnalati come estremamente radicali tanto da essere allontanati perfino dalla loro comunità di riferimento. I due abitavano nei Map di S.Gregorio. Altri due provvedimenti a carico di altrettanti extracomunitari vengono segnalati fra Trasacco e Luco dei Marsi, anche qui l’individuazione grazie alle testimonianze di connazionali o comunque persone facenti parte della comunità religiosa del luogo. Sulla loro identità, però, non vengono fornite altre notizie.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: simpatie Jihaidiste, 4 espulsioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*