Idomeni: Aiuti abruzzesi alla frontiera

Idomeni: Aiuti abruzzesi alla frontiera grazie all’iniziativa di un imprenditore, Marco Taucci, e di un giornalista, marco Manzo, che grazie al tam tam dei social network, hanno raccolto soldi e beni di prima necessità per i rifugiati bloccati al confine tra Grecia e Macedonia. Ma non basta.

Al loro rientro in Italia, dopo una settimana passata al campo profughi d’Idomeni, Manzo e Taucci si sono subito dati da fare per tenere desta l’attenzione dell’opinione pubblica sulla grave situazione, specie sotto il profilo della violazione dei diritti umani, che si sta vivendo nel freddo altipiano di Idomeni. 15.000 profughi, di cui un terzo bambini, in fuga dalla guerra, lasciati nel più totale abbandono, senza assistenza e bisognosi di tutto:

“Abbiamo portato beni alimentari pari a circa 110.mila pasti sufficienti per una settimana scarsa – racconta il giornalista Marco Manzo –  13 mila euro raccolti in pochi giorni, senza il minimo aiuto da parte di alcuna istituzione, ma solo grazie alla grande generosità di noi abruzzesi, mi sono visto, ad esempio,  consegnare 200 euro da persone disoccupate. Ma non possiamo fermarci proprio adesso, anzi é necessario continuare a raccogliere alimenti, specie per l’infanzia,  indumenti, qualsiasi cosa per tenere vivo questo corridoio umanitario dall’Abruzzo ad Idomeni.”

Anche per questa ragione Marco Taucci e Marco Manzo hanno incontrato stamattina gli studenti del Liceo Scientifico Da Vinci di Pescara in una mattinata di riflessione sulle emergenze sociali nel mondo, in occasione della quale é stato presentato anche un cortometraggio realizzato da alcuni studenti della succursale di Portanuova, sulla tragica morte di Giulio Regeni, che ha già ricevuto numerosi riconoscimenti anche da Amnesty International.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Idomeni: Aiuti abruzzesi alla frontiera"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*