Export Abruzzo: la crescita mette la quarta

Export Abruzzo: la crescita mette la quarta, é infatti il settore auto a trainare le esportazioni secondo i dati del primo trimestre 2017 dell’Ice.

l’aumento che si registra é del 9,7% rispetto al 2015, dell’1,2% rispetto al 2016, inferiore al dato nazionale che rispetto allo scorso anno segna una crescita del 9.9%. Ancora una volta a trainare il settore é l’esportazione di mezzi di trasporto, ovviamente Sevel e Honda, con un +4.00%; molto bene anche i prodotti alimentari e quelli tessili. Segnano il passo, invece, le esportazioni di macchinari e apparecchiature con un -12.5%. Analizzando i dati Provincia per Provincia é quella di Chieti  a guidare la fila, ma per ovvie ragioni, visto che sul territorio insiste il 71,3% delle aziende esportatrici, seguono l’Aquila e Teramo, fanalino di coda Pescara. I numeri sono quelli del XXXI Rapporto dell’Istituto Commercio Estero, nel quale si scopre, tra le altre cose, che i principali mercati di riferimento per l’Export Abruzzo, sono prevalentemente quelli europei, in particolare la Germania con un valore merci di 426 milioni di euro, seguita dalla Francia con 390 milioni ed il regno Unito con 177 milioni. In campo internazionale al primo posto tra i paesi dove esporta la nostra Regione, gli Stati Uniti con un valore merci di 124 milioni, mentre fa da contraltare il calo nell’Africa Settentrionale con un -17,4%. Ancora male, invece, il mercato interno, con le aziende specializzate, per lo più piccole e medie imprese, che ancora riescono ad uscire dalla melma nella quale la grande crisi le ha trascinate.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Export Abruzzo: la crescita mette la quarta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*