Chieti: la degenza psichiatrica approda al Policlinico

dav

Inaugurato all’ospedale “Santissima Annunziata” di Chieti il reparto di degenza psichiatrica. Gli obiettivi di cura sono finalizzati al miglioramento delle relazioni sociali e lavorative, alla gestione dei sintomi e alla prevenzione del deterioramento cognitivo.

Si tratta di un reparto con cinque posti letto, guidato dal direttore del Dipartimento di salute mentale, Massimo Di Giannantonio, che diventeranno 15 e al quale avranno accesso i pazienti ricoverati su proposta dei medici di medicina generale, dei servizi psichiatrici territoriali, del pronto soccorso e del 118 oltre a quelli sottoposti a Tso.

Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti l’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì, il direttore generale facente funzione della Asl Lanciano-Vasto-Chieti Giulietta Capocasa l’arcivescovo della diocesi di Chieti- Vasto Bruno Forte, il rettore dell’Università d’Annunzio di Chieti Pescara Sergio Caputi e l’ex assessore regionale ed attuale consigliere regionale Silvio Paolucci.

Il professore Di Giannantonio ha spiegato che “Per quanto riguarda l’ innovazione farmaco- terapeutica utilizziamo sin da subito gli ultimi ritrovati della ricerca internazionale in tema di farmaci anti-psicotici e i farmaci antidepressivi. Queste nuove classi di farmaci hanno un effetto terapeutico più immediato, hanno un crollo degli effetti collaterali, hanno una biodisponibilità che non dà problemi epatici, non dà problemi renali e che garantisce una vita sociale priva di tutte quelle controindicazioni tipiche dei farmaci di prima scelta.

E’ un reparto a direzione universitaria che mette al servizio dei pazienti tutti i dati della ricerca universitaria che vengono dalla collaborazione con l’Itab dell’università D’Annunzio. Siamo un dipartimento di eccellenza che utilizza tecniche innovative che riguardano risonanza magnetica funzionale e una serie di novità tecnologiche straordinariamente avanzate. Soltanto in altri quattro luoghi europei abbiamo questo tipo di disponibilità scientifica  tecnologica e quindi ci poniamo all’avanguardia nel trattamento dei disturbi psichiatrici in Abruzzo “.

L’assessore Nicoletta Verì ha detto. “Per me è una giornata importante poichè apriamo un reparto che va a inserirsi in una rete importante nell’ambito del dipartimento in modo che le persone affette da questi disturbi possano avere una cura complessiva, un’assistenza continuativa che parte dalla degenza nel reparto per poi entrare nei vari dipartimenti dove c’è anche un’assistenza, dove esiste un una possibilità di lavoro”.

Sii il primo a commentare su "Chieti: la degenza psichiatrica approda al Policlinico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*