Avezzano, in manette finto avvocato truffatore seriale

Si fingeva avvocato di grido e spesso, ricorrendo alla collaudata bugia del parente in difficoltà, offriva le sue consulenze a buon mercato. Nella sua trappola soprattutto gli anziani. Truffatore seriale denunciato dai carabinieri di Avezzano.

Una telefonata da parte di un sedicente avvocato, la collaudata bugia del parente in difficoltà, quindi la richiesta di 4.000 euro per sistemare la questione e l’invio presso il domicilio della vittima di un collaboratore per riscuotere la somma indicata. Un ‘teatrino’ che andava avanti da mesi ma stavolta a metterci lo zampino sono stati i carabinieri, ormai da qualche tempo impegnati in provincia dell’Aquila in una campagna di sensibilizzazione delle categorie a rischio proprio per prevenire queste odiose forme di truffa che colpiscono. Questa volta a finire male anzichè le vittime è stato proprio il truffatore finito in manette per il pronto intervento dei carabinieri che, grazie alle segnalazioni delle vittime, opportunamente avvisate da locandine e pieghevoli distribuiti dai militari, hanno capito di essere davanti ad un tentativo di truffa ed hanno telefonato al 112. L’uomo è stato ‘beccato’ sotto casa della vittima di turno, una 85 enne di Avezzano: il criminale ha trovato ad attenderlo proprio i carabinieri che erano stati allertati da altre segnalazioni di analoghi tentativi portati a segno nella zona.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Avezzano, in manette finto avvocato truffatore seriale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*