Cantina trasformata in officina prende fuoco

Aveva trasformato la cantina di un condominio in un’officina dove lavorava senza alcuna misura di sicurezza. Il tutto scoperto a causa di un incendio.

L’episodio, ossia l’incendio, risale allo scorso settembre quando in località Bazzano scoppiò un incendio in uno stabile di una cantina inagibile. I successivi accertamenti, effettuati da personale della Squadra Volante, hanno constatato che le fiamme erano divampate da un pannello elettrico, alimentato da una prolunga volante e sottodimensionata, allacciato all’appartamento del denunciato. I vigili del fuoco notarono, infatti, diverse stranezze tra le quali un contatore staccato. In pratica l’uomo utilizzava la cantina inagibile per la lavorazione del ferro: all’interno, infatti, sono stati rinvenuti numerosi macchinari e utensili. Il 49 enne, non italiano, con già a suo carico numerosi precedenti penali è stato denunciato alla Procura della Repubblica di L’Aquila per incendio colposo.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Cantina trasformata in officina prende fuoco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*