Roseto, profughi: Tbc, nuovo caso sospetto

ambulanza

A Roseto tra i profughi ospitati nel residence nuovo caso sospetto di tubercolosi. Intervenuta un’ambulanza

Ieri sera nuovo intervento sanitario nel residence che ospita i profughi a Roseto. Una ambulanza con personale medico e paramedico è intervenuta, con operatori protetti da guanti e mascherine. Da quanto si è appreso un giovane migrante sarebbe stato trasportato al pronto soccorso di Giulianova. Proprio nella stessa struttura vennero precauzionalmente accompagnati la scorsa settimana 4 migranti. Allora nell’ospedale giuliese venne accertato un solo caso di TBC e un giovane somalo trasferito a Pescara nel reparto di malattie infettive. I gestori del residence hanno reso noto che sono stati eseguiti tutti i controlli precauzionali.

Proprio ieri ai nostri microfoni il neo-sindaco di Roseto Sabatino Di Girolamo aveva dichiarato di non aver avuto dalla ASL alcuna comunicazione su casi di Tbc nel territorio cittadino

AGGIORNAMENTO: LA SMENTITA DELLA ASL, CLICCA QUI

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Roseto, profughi: Tbc, nuovo caso sospetto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*