Omicidio Melania Rea: Parolisi chiede sconto di pena

melania-rea-salvatore-parolisi

Omicidio Melania Rea: Salvatore Parolisi torna in Cassazione e chiede uno sconto di pena per l’uxoricidio di cui è accusato. L’udienza è fissata per il 13 giugno.

L’ex caporalmaggiore dell’esercito in primo grado era stato condannato all’ergastolo, in appello a trent’anni e a venti dopo il ricorso in Cassazione, dove Parolisi comparirà nuovamente a giugno per chiedere uno sconto di pena, avvalendosi delle attenuanti generiche nel ricorso bis presentato dai legali Valter Biscotti, Nicodemo Gentile e Federica Benguardato.

Gli avvocati di Parolisi insistono sulla pregressa incensuratezza, sulla giovane età, sull’attaccamento alla figlia e sulle qualità di uomo mite e di militare impegnato in missioni umanitarie.

Parolisi è accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea, morta dopo aver ricevuto 35 coltellate e lasciata agonizzante nel bosco di Ripe di Civitella.

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Melania Rea: Parolisi chiede sconto di pena"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*