Mosciano, crolla il palazzo già lesionato

La frana di Mosciano avanza, crolla il palazzo già lesionato. Prima un pezzo, poi tutto: non si può dire che non fosse annunciato il crollo del palazzo venuto giù a Marina di Mosciano S. Angelo, che infatti era stato evacuato.

La frana del resto è nota da tempo, almeno tre anni, per questo in quella casa sulla collina pericolante non ci vive più nessuno. Tuttavia l’evacuazione dei residenti per ora sembra essere l’unico provvedimento posto in essere. Il sito è già stato sotto riflettori illustri, con il sopralluogo del capo della protezione civile Franco Gabrielli e del presidente della Regione Luciano D’Alfonso. Guidati dal sindaco Giuliano Galiffi avevano preso atto della situazione difficile in cui versano le famiglie rimaste senza un tetto sulla testa, il prefetto Gabrielli chiese anche come fosse stato possibile concedere permessi edilizi in una zona a rischio frana come quella di contrada Marina di Mosciano. Solo pochi giorni fa, il 30 marzo, la Regione è stata sollecitata dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Riccardo Mercante, in merito alla mancanza di fondi da destinare alle famiglie sfollate. Intanto le altre famiglie, quelle non interessate direttamente dalla frana, temono che il fronte possa espandersi arrivando a toccare anche le loro abitazioni.

frana mosciano

famiglie evacuate

il Video:

[vimeo url=”https://www.youtube.com/watch?v=4fgrnf-RJTk” width=”560″ height=”315″]

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Mosciano, crolla il palazzo già lesionato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*