Comune Pescara: la pensione da lo stop a Caputi?

A rischio l’insediamento del nuovo direttore generale del Comune di Pescara Pierluigi Caputi, per una delibera regionale sul “pensionamento” forzato.

Dovrebbe prendere servizio nelle prossime ore al Comune di Pescara. Ma il condizionale resta d’obbligo per il super-dirigente storico della Regione Pierluigi Caputi, nominato dal Sindaco Alessandrini direttore generale. A “congelare” l’incarico un pasticcio normativo determinato da una recente delibera della Giunta Regionale, che ha “forzato” il pensionamento dei dirigenti che ne hanno raggiunto le condizioni, previo un preavviso di sei mesi. Una condizione giuridica che non riguarda il solo Caputi, per il quale adesso si punta ad un escamotage: trasformare il suo status in aspettativa e congelare l’efficacia della delibera per poi riscriverla. Una operazione che sta mandando in fibrillazione -tuttavia- l’ambiente dirigenziale della Regione, che si lamenta per una soluzione troppo “ad personam”. Non resta che attendere le prossime ore per sapere se, come e quando, il groviglio sarà dipanato, e soprattutto se il Comune di Pescara potrà contare sull’apporto di un manager valido ed esperto fino… ai limiti di età.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Comune Pescara: la pensione da lo stop a Caputi?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*