A24 L’Aquila: D’Alfonso vuole altri due caselli

Vertice in Regione con Strada dei Parchi. D’Alfonso propone due nuovi caselli sulla A24 a L’Aquila

Non uno ma ben due caselli autostradali. Sono quelli proposti dal Presidente della Regione Luciano D’Alfonso all’amministratore delegato di Strada dei Parchi Cesare Ramadori, in un vertice cui hanno partecipato anche i sindaci di L’Aquila e Lucoli, Cialente e Marrocchi. Il primo dei caselli ipotizzati sarebbe da realizzare, secondo la proposta del Governatore, proprio all’altezza del comune di Lucoli. L’altro invece al nucleo industriale di Pile. Per il Comune de L’Aquila queste opere, che sarebbero strategiche per ricollegare le infrastrutture di mobilità in corso di realizzazione a ridosso di Viale Corrado IV, potrebbero segnare anche un rapporto più disteso con la concessionaria, dopo le polemiche innescate da Cialente nelle scorse settimane.

Il progetto, illustrato con le relative planimetrie, sarebbe finanziabile con le risorse del Masterplan per l’Abruzzo, nei capitoli per la viabilità del capoluogo e il potenziamento e messa in sicurezza delle autostrade abruzzesi.

Per D’Alfonso si tratta della “riappacificazione tra questa infrastruttura autostradale e la velocità degli spostamenti e la qualità della vita, migliorando il collegamento viario con gli altri centri dell’alta Valle dell’Aterno e dell’Altopiano delle Rocche. Un lavoro che vogliamo replicare per tutti i Comuni attraversati dall’autostrada. Un’opera necessaria, anche per precise disposizioni di legge, che andrebbe nella direzione del completamento dei lavori di messa in sicurezza di una grande infrastruttura viaria che ha compiuto i 40 anni di vita”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "A24 L’Aquila: D’Alfonso vuole altri due caselli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*