Serie B – Lanciano, nuove polemiche per il deferimento

Serie B – Lanciano, nuove polemiche per il deferimento. Intanto, la squadra continua ad allenarsi per la gara di Livorno.

Non si placano le polemiche legate al nuovo deferimento presentato dalla Procura Federale ieri sera nei confronti del DS Luca Leone. Sul sito ufficiale della società rossonera è comparso un duro e circostanziato comunicato in cui in sostanza si passa al contrattacco, pretendendo la stessa attenzione, da parte della Procura che tanto ha velocemente riaperto il “caso Lanciano”, anche nei confronti delle squadre coinvolte nell’inchiesta “I treni del gol” che hanno riguardato il caso Catania. A tale proposito il 18 marzo scorso la società rossonera aveva inoltrato alla lega e alla Figc una mail in cui si chiedevano riscontri disciplinari in merito. Ebbene nessuna risposta esauriente è arrivata dagli organi federali. Nelle prossime ore o nei prossimi giorni, si attendono sviluppi. Il Lanciano rischierebbe di vedersi di nuovo sottratti i tre punti (o parte di essi) che erano stati restituiti. Alcuni parlano anche di possibile rinvio dei playout salvezza. Intanto, però, la sfida di Livorno incombe (venerdì alle 20.30 – arbitro Nasca di Bari). Oggi pomeriggio i ragazzi di Maragliulo si sono allenati al Biondi. Unica defezione quella del capitano, Antonio Aquilanti, che sta svolgendo il suo percorso di reinserimento a seguito dell’infortunio riportato durante la gara contro il Pescara. Domattina nuova seduta di allenamento e poi spostamento in pullman a Livorno.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Serie B – Lanciano, nuove polemiche per il deferimento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*