Lanciano, ore decisive per Carlo Mammarella

Lanciano, ore decisive per Carlo Mammarella. Il mercato in uscita ruota attorno alla decisione del giocatore.

Rimanere a Lanciano oppure accettare le offerte di alcune squadre di serie B? Mammarella è un’autentica bandiera rossonera. Quella appena iniziata nell’agosto scorso è stata l’ottava stagione a Lanciano ( 243 presenze- 20 gol); il capitano sembra deciso ad accettare la proposta del Bari dove ritroverebbe il neo tecnico Andrea Camplone. La società pugliese ha offerto un contratto della durata di due anni e mezzo (scadenza 30 giugno 2018), ma al momento Mammarella non ha preso alcuna decisione. Nella trattativa si era inserito anche l’Avellino, ma sembra che la pista irpina si sia raffreddata. Fronte entrate. Il DS Luca Leone da stamani è a Milano per chiudere col Cagliari il prestito del portiere Alessio Cragno, classe ’94, nazionale under 21. Se ne saprà di più nel pomeriggio, dopo un incontro forse decisivo. Intanto, è ufficiale il prestito di Elio De Silvestro al Pavia (Lega Pro girone A). Nella giornata di ieri, lo ricordiamo, il Lanciano ha ingaggiato Simone Salviato, terzino destro, classe ’87, a titolo definitivo dal Bari, il centrocampista Mattia Vitale, classe ’97, e la punta nigeriana King Udoh, classe ’97, entrambi in prestito dalla Juventus .

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Lanciano, ore decisive per Carlo Mammarella"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*