Lanciano, Maragliulo: “Amarezza infinita”.

Lanciano, Maragliulo: “Amarezza infinita”. Telegrafico ma significativo il primo commento del tecnico del Lanciano nel dopo gara.

L’Avellino ha vinto 2-1 al termine di una battaglia che la Virtus avrebbe voluto giocarsi in 11 contro 11. L’espulsione in avvio di partita di Amenta (e il conseguente rigore) potevano starci, ma quello che ha lasciato con l’amaro in bocca è stata la gestione dell’incontro da parte di Daniele Martinelli, apparso inadeguato per una gara così importante. Maragliulo nel dopo gara ha sfoggiato la consueta eleganza, ma certo alcuni episodi accaduti in partita non lo hanno convinto.

“Abbiamo giocato la partita più importante del nostro campionato in inferiorità numerica. Nonostante tutto non posso fare altro che lodare i ragazzi. Se da una parte ci sono stati errori gravi che ci hanno condizionato e fatto giocare in questa maniera, dall’altro hanno dato il cuore e tutto quello che avevano. L’arbitro? Io sono il tecnico e devo stare a guardare quello che fa di buono o di cattivo la mia squadra. In questo momento il mio compito è quello di tornare ad allenare e a fare capire ai ragazzi che non devono mollare niente perché le speranze per salvarci ci sono. La mancata espulsione di Jidayi (il giocatore irpino già ammonito e successivamente autore del fallo da rigore su Ferrari ndr)? Era già ammonito e poteva starci il secondo cartellino. E’ una cosa che ho guardato ma la metto nel cassetto”.

Quindi l’intervista scivola sulla classifica e sul derby di domenica a Pescara.

“Capisco che è stata una brutta botta perché non abbiamo mosso la classifica, ma la salvezza se non sbaglio rimane a due punti e in tre partite può accadere di tutto. Il derby? E’ una gara che si carica da se; noi dobbiamo crederci e cercare di fare una grande partita”.

 

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

1 Commento su "Lanciano, Maragliulo: “Amarezza infinita”."

  1. ..davvero incredibile quanto accaduto alla Virtus!.. una direzione di gara in linea con la mediocrità estrema del livello arbitrale di questo campionato e non da quest’anno soltanto!!.. Poi se la ragione, come afferma qualcuno, sta nelle politiche di palazzo, questo non lo so (ma ipotesi tutt’altro che peregrina anche se di fantapolitica calcistica!).. Certo è che la denuncia arrivata da tempo da molti ambienti del calcio e del gionalismo sportivo è ormai forte e indignata. L’ultima, violentissima e molto esplicita nel fare nomi e cognomi, è stata quella di Sportitalia, attraverso il suo direttore Criscitiello, il quale, però, guarda caso, anche non citando i casi relativi all’Avellino (di cui il giornalista è notoriamente e dichiaratamente tifoso, ma altri, tra i quali quello di Latina Entella con l’incredibile arbitro Pezzuto, ha alzato la voce nei confronti della classe arbitrale e del designatore di Can B, Farina, del quale, nel citarne i demeriti e le gravi responsabilità, il giornalista ha fatto nome e cognome!!..
    Guarda caso, nel sabato successivo alla gara Latina Avellino e alla “filippica” di Criscitiello nei confronti del designatore arbitrale e degli arbitri stessi, l’Avellino va a cogliere, grazie ad un arbitro imbelle e del tutto inadeguato (potremmo dire altro??!!), una vittoria importante per la propria classifica sul campo di una diretta concorrente nella lotta per non retrocedere, attraverso una gara, tuttavia, chiaramente falsata da decisioni arbitrali incredibili!!!..
    I Maio dovrebbero prendere posizione, ma vi prego non questa settimana.. Domenica c’è Pescara Lanciano e, mi dispiace dirlo, ma il Pescara ha bisogno che la gara sia diretta in modo impeccabile!.. Ci mancherebbe che, dopo una protesta del Lanciano, l’ineffabile Sig. Farina inviasse un arbitro funzionale a “dimostrare” che il palazzo non ce l’abbia con il Lanciano.. magari non facendolo vincere (per qualcuno forse il Lanciano deve rimanere là giù per far spazio alla salvezza di qualche altro importante club!) ma semplicemente facendogli cogliere un punticino che non gioverebbe a nessuna delle due..al Pescara che ha bisogno di vincere assolutamente per conseguire quel terzo posto importantissimo per i Play Off e al Lanciano che deve tirarsi su in classifica per evitare la retrocessione e magari anche i Play Out.. Certo che, con una direzione corretta della gara (in B c’è qualche arbitro all’altezza, ma purtroppo dubito che lo mandino da noi..se non per decretare il risultato!), il Pescara dovrebbe spuntarla con la Virtus (e mi dispiace per loro) ma purtroppo in un campionato di B come quello di quest’anno, era scritta anche questa ipotesi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*