Lanciano, Di Francesco: non fu saluto romano

Lanciano, Di Francesco: non fu saluto romano. La Procura Federale ha archiviato il procedimento nei confronti del giocatore.

L’episodio innescò molte polemiche e anche l’intervento della comunità ebraica, che stigmatizzò l’accaduto. Di Francesco, in occasione della gara Virtus-Modena del 13 febbraio scorso, avrebbe esultato sotto la curva sud, facendo il saluto romano. Il Procuratore Federale Stefano Palazzi dal Procuratore Federale Aggiunto Alfredo Mensitieri, una volta espletata l’attività istruttoria, hanno provveduto all’archiviazione del procedimento disciplinare nei confronti del giocatore, in quanto la condotta non è stata riscontrata da elementi probatori idonei.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Lanciano, Di Francesco: non fu saluto romano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*