Lanciano, 5 punti e ammenda

giudicegiudice

Lanciano, 5 punti e ammenda. E’ la penalizzazione inflitta dal Tribunale Federale Nazionale alla società rossonera per le violazioni CO.VI.SO.C.

Il Tribunale, presieduto dall’avvocato Sergio Artico, oltre ad infliggere i 5 punti di penalizzazione e l’ammenda di 6500 euro, ha sanzionato con 5 mesi e 15 giorni di inibizione l’Amministratore Unico della società Claude Alain Di Menno Di Bucchianico e con 2 mesi di inibizione il Presidente del Collegio Sindacale della società Angelo Castrignanò. La Virtus, lo ricordiamo, era stata deferita a titolo di responsabilità diretta per alcune violazioni CO.VI.SO.C.. Con la nuova penalizzazione, che si aggiunge ai due punti già decurtati, la squadra di Maragliulo scende a quota 38 (quart’ultimo posto), in piena zona playout. La società rossonera è intenzionata a presentare ricorso tramite il suo legale, l’avvocato Edoardo Chiacchio.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Lanciano, 5 punti e ammenda"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*