Calciomercato Lanciano, Mammarella saluta i rossoneri

Calciomercato Lanciano, Mammarella dice addio alla maglia rossonera.

Il Capitano della Virtus Lanciano, Carlo Mammarella, ha deciso di lasciare il club rossonero. Andrà alla Pro Vercelli. Dopo ben sette stagioni e mezzo, infatti, il terzino classe ’82 è diretto verso la Pro Vercelli, club che punta sul giocatore per rinforzare la propria retroguardia. Il capitano oggi non si è allenato con i compagni nell’impianto di Sambuceto. Il giocatore era appetito da diverse società di serie B, quali Bari, Avellino, Salernitana ma alla fine l’ha spuntata la società piemontese che ha proposto al giocatore un contratto pluriennale, ancora da definire nel dettaglio. Sempre in uscita anche la punta Rozzi (c’è l’interesse del Siena in Lega Pro) che ha fatto un sondaggio anche per l’esperto centrocampista Vastola. In entrata la doppia operazione con il Cagliari per il portiere Alessio Cragno e il difensore centrale Simone Benedetti fino a ieri era data per certa ma al momento i due trasferimenti sono stati congelati dal club sardo. Per l’estremo difensore dell’Under21 si sta ancora cercando un valido sostituto (la firma del portiere rumeno della primavera dell’Iter Radu non c’è ancora, ma alla fine Cragno dovrebbe vestire la maglia rossonera). Più complicato l’arrivo del difensore cresciuto nelle giovanili dell’Inter: intanto, viste le contemporanee squalifiche rimediate nello stop di Crotone di Balzano, Krajnc e Murru, il Cagliari lo libererà solo a partire dalla settimana prossima; il giocatore ha poi richieste anche da altri club di B (Bari e Virtus Entella) e per fare l’operazione lo stesso Lanciano dovrebbe cedere uno dei suoi centrali (Rigione e Di Filippo hanno richieste in Lega Pro). D’Aversa, inoltre, si attende qualche rinforzo a centrocampo. I nomi caldi sono quelli di Mattia Zaccagni, ’95 dal Verona e Michele Rocca ‘96 dalla Sampdoria. La squadra, intanto, come detto continua ad allenarsi nell’impianto di Sambuceto in vista dello scontro salvezza di sabato contro l’Ascoli. Anche la società marchigiana si sta muovendo sul mercato. Presi 3 giovani. Luca Iotti (’95), difensore scuola Milan, svincolato (era stato ceduto ad una squadra spagnola); Zan Benedicic (’95), centrocampista sloveno prelevato dal Como e Federico Di Marco (’97), terzino della Primavera dell’Inter. Gli obiettivi rimangono due: il centrocampista Tommaso Bianchi, Leeds e l’attaccante Toukara, dalla Lazio.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

1 Commento su "Calciomercato Lanciano, Mammarella saluta i rossoneri"

  1. ..cioè, fatemi capire.. Mammarella ha accettato la Pro Vercelli(!) che, con i suoi 24 punti, appena 3 più della V. Lanciano(!!) è più di un buon allenatore non può offrirgli, dopo che aveva avuto le offerte di Bari, Avellino e Salernitana???!!!… Francamente non ci capisco più nulla!!!.. Se un calciatore oggi arriva ad accettare una “piazza” “solo” perchè gli offrono un pluriennale (capisco che vista l’età si preoccupi anche del futuro ma a tutto c’è un limite!!.. La professione dov’è finita???!!!..).. che squallore!!!… Ma per la miseria!.. accetta il progetto migliore!!.. alla tua età se non si può proseguire con il calcio giocato dopo una buona annata (magari condita da una promozione..che noi del Delfino non ci auguriamo visto che la vogliamo per noi, ma che con piazze tipo Bari è sempre possibile!), ti ritiri e ti metti a fare l’allenatore, il D.S., il procuratore, quello, insomma, che più ti aggrada, ma non scegliere l’anonimato in una piazza della piccolissima provincia piemontese!!. ma daaaaiii!… Non ci capisco più nulla!!..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*