Ascoli Lanciano: la voce dei protagonisti

Ascoli Lanciano. Decide Jankto. I rossoneri sprecano due nitide palle gol. Nella ripresa l’Ascoli sblocca. Nel finale, incredibile occasione fallita da Di Matteo.

Per la Virtus si tratta dell’undicesimo ko stagionale. Sabato prossimo confronto interno col Trapani sconfitto in casa dal Latina.

Così Devis Mangia allenatore dell’Ascoli

“Primo tempo di grande difficoltà. Nella ripresa abbiamo segnato. Non l’abbiamo chiusa. Non era facile vincere dopo il pesante ko di Chiavari. Nella prima frazione eravamo troppo lunghi. Il gol fallito da Di Matteo fa parte del calcio”.

L’analisi di Roberto D’Aversa

” Tanto rammarico per le occasioni fallite. Il calcio è così. Sotto l’aspetto del gioco ottimo primo tempo. I complimenti non portano punti in classifica. Bravo Lanni, imprecisi noi. Subire un gol così non è possibile. 50 metri palla al piede senza opposizione. Grave ingenuità. Non ce lo possiamo permettere. Di Matteo ha colpito male il pallone che sarebbe finito in porta. Pazzesco! Purtroppo capita”.

Marilungo

” Peccato. Tanto rimpianti. Ottimo primo tempo. Due occasioni clamorose non concretizzate. Nella ripresa, l’Ascoli è cresciuto. Noi ci siamo un po’ abbassati nei primi venti minuti. Dopo il gol di Jankto, abbiamo reagito sfiorando il pari con Ze Eduardo e soprattutto con Di Matteo. La palla sarebbe finita in rete. Sono cose che capitano. Siamo comunque vivi, malgrado tutto. Io resto a Lanciano. Non ci sono dubbi”.

Clicca qui per la cronaca della partita 

Qui per il commento

Il video con la voce dei protagonisti

Sii il primo a commentare su "Ascoli Lanciano: la voce dei protagonisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*