Premio Prisco, due abruzzesi tra i finalisti

Premio Prisco, due abruzzesi tra i finalisti. Scelte le terne che della XIV edizione che premia lealtà, correttezza e simpatia sportiva.

Si tratta di Marco Verratti, ex giocatore del Pescara, ed Eusebio Di Francesco, giocatore della Roma e della Nazionale nonchè tecnico di Pescara e Lanciano. La cerimonia di premiazione si svolgerà lunedì 18 aprile al Teatro Marrucino di Chieti. Come di consueto le terne saranno 3. Nella sezione calciatori oltre a Verratti (PGS), sono stati individuati Lorenzo Insigne (Napoli) e Federico Bernardeschi (Fiorentina). Tra gli allenatori, insieme a Di Francesco (Sassuolo), Edoardo Reja (Atalanta) e Giampiero ventura (Torino). Tra i Dirigenti di società: Giorgio Squinzi (Sassuolo), Maurizio Stirpe (Frosinone), Tommaso Giulini (Cagliari). La giuria presieduta da Sergio Zavoli e composta dai giornalisti Italo Cucci, Gianni Mura, Gian Paolo Ormezzano, Marco Civoli, Franco Zappacosta e Ilaria D’Amico e dall’imprenditore Marcello Zaccagnini, presidente del Comitato organizzatore “Giuseppe Prisco”, ha inoltre selezionato la rosa dei finalisti della XII edizione del Premio Speciale di Giornalismo “Nando Martellini”, dedicato al popolare giornalista scomparso nel 2004. I finalisti sono: Emanuela Audisio (La Repubblica), Matteo Marani (Sky), Massimiliano Castellani (Avvenire).
Ai vincitori, che saranno proclamati nelle prossime settimane, verrà conferita una prestigiosa creazione artistica appositamente realizzata dal pittore, scultore e incisore Maestro Mimmo Paladino.

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Premio Prisco, due abruzzesi tra i finalisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*