Paraciclismo: per Luca e Ivano Pizzi stop per valori anomali

Paraciclismo: per Luca e Ivano Pizzi stop della Commissione Tutela della Salute per valori anomali del sangue.

Dunque, niente campionati mondiali a Notwill, in Svizzera, per i fratelloni di Lanciano, pluricampioni del mondo nel tandem e medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra 2012. Il tandem azzurro, fermato per un livello di emoglobina superiore ai valori consentiti, dovrà stare fermo per 45 giorni. “Siamo caduti dalle nuvole – racconta Luca Pizzi -. Abbiamo fatto le analisi martedì e ci hanno comunicato di avere trovato i valori anomali; il giorno seguente le abbiamo rifatte in Svizzera e i valori erano normali, ma oramai la decisione era stata presa”. Al termine di questo fermo preventivo per la salute potranno riprendere a gareggiare, ma tanta è l’amarezza per non prendere il via all’appuntamento iridato in Svizzera da campioni mondiali uscenti e decisivo per qualificarsi alle Paralimpiadi di Rio nel 2016. Va detto, anche, che l’interdizione dalle gare non è una sanzione, ma serve per tutelare la salute degli atleti e per tale ragione non saranno soggetti a provvedimenti disciplinari.
Infine, ricordiamo che tra i 25 convocati dal CT Mario Valentini figura anche l’altro esponente del paraciclismo abruzzese Pierpaolo Addesi, l’atleta di Torrevecchia Teatina che corre con il Team Go Fast e che in stagione si è fregiato del titolo italiano su strada.

Sii il primo a commentare su "Paraciclismo: per Luca e Ivano Pizzi stop per valori anomali"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*