Lega pro L’Aquila – Analisi e riflessioni

risultato-LAquila-PistoieseL'Aquila Pistoiese- Rete8

Lega pro L’Aquila – Analisi e riflessioni dopo la prima di campionato con i rossoblù protagonisti contro la Pistoiese

Sono tanti gli aspetti positivi da analizzare dopo la gara di esordio ma con la parola d’ordine di rimanere con i piedi per terra. Una vittoria da due punti, un pò come tanti anni fa se ci si vuol scherzare su, tolta la penalizzazione e fatto un bel pieno di fiducia, fondamentale per una squadra nuova e con tanti giovani in campo. Dal punto di vista tecnico è piaciuta tantissimo la sicurezza del reparto arretrato sia all’inizio con lo schieramento a 4, sia negli ultimi 30′ con la linea a 5 con l’inserimento di Sanni per Sandomenico. Linea equilibrata e ben guidata da Maccarrone, Pistoiese pericolosa solo in pieno recupero con Sinigaglia; per il resto area di rigore blindatissima. L’unica pecca i primi 15′ di gioco: squadra forse impaurita, qualche uscita sbagliata ha permesso alla Pistoiese di alzare il baricentro e prendere fiducia ma poi Bensaja ha preso i tempi e le cose si sono aggiustate. Pistoiese in superiorità a centrocampo grazie all’ottimo lavoro di Lo Sicco tra le linee ma l’Aquila nettamente più pericolosa sugli esterni come rovescio della medaglia. Manuel Mancini è tornato il giocatore visto e ammirato con la Salernitana: può essere lui l’uomo in più a patto che garantisca continuità di rendimento. Domenica ad Arezzo non ci sarà Ceccarelli per squalifica. Perrone potrebbe confermare la difesa a 3 alzando Piva e Di Mercurio con De Sousa e Sandomenico in attacco oppure restare fedele al 4 3 3 lanciando Andrea Mancini dal primo minuto.

 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Lega pro L’Aquila – Analisi e riflessioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*