Lega Pro Carrarese L’Aquila – Delusione rossoblu

Lega Pro Carrarese L’Aquila – Rossoblu avanti con Sandomenico ma i toscani ribaltano subito il risultato. Senza Pesoli è notte fonda in difesa. Triarico sfortunato.

Si gioca sotto una pioggia battente, gara iniziata in ritardo con il direttore di gara Fiorini di Frosinone impegnato con i capitani a verificare le condizioni del manto erboso. Si decide per il si ma la prima parte del match è più una sfida a chi ha più equilibrio con il pallone che non accenna a rimbalzare. Perrone nel suo 3-4-3 sceglie  Maccarrone al posto di Pesoli, i toscani sfruttano la superiorità in mezzo al campo, Gherardi in apertura sfiora il palo con una bella conclusione. L’Aquila passa in vantaggio al 15′ con una splendida combinazione Perna – Sandomenico: destro incrociato e palla in rete. Per il bomber rossoblu undicesimo centro stagionale. Ma la sensazione è che l’Aquila fatichi in mezzo al campo e i toscani trovano il pari con Gherardi che ha spazio in area sul cross di Dettori e fulmina Scotti. Clamorosa palla gol per il nuovo sorpasso aquilano al 28′ con Mancini che regala un assist al bacio per Perna che spreca l’impossibile. Qualche minuto più tardi Sandomenico di sinistro sfiora il palo ma la supremazia in mezzo al campo della Carrarese è premiata al 42′. Prima Scotti e Ligorio salvano un gol fatto poi Dettori pesca Cais completamente perso in area che deposita in rete. Senza Emanuele Pesoli i fantasmi difensivi tornano attuali e la Carrarese punisce. Ripresa. Meglio i toscani in apertura con Cais che spaventa poi in campo solo L’Aquila. Bensaja duetta con Perna, Lagomarsini in uscita evita il 2-2. Triarico passato a sinistra con l’inserimento di Bulevardi ha la palla buona sul secondo palo ma il numero uno toscano, il legno e la linea di porta dico no al tentativo rossoblu. L’Aquila meriterebbe il pari ma Vitiello scappa in contropiede, Maccarrone lo stende. Rigore e rosso per il difensore aquilano. Dettori dal dischetto regala la copertina a mail dire gol e lascia qualche speranza all’Aquila che però non ha la forza per trovare il pari. Vince la Carrarese che ringrazia per gli errori difensivi che hanno regalato i due gol e, aggiungiamo noi, per un centrocampo troppo leggero che ha dato spazio ai toscani nel primo tempo. Molto meglio nella ripresa con Bulevardi. Ma oramai i giochi erano fatti con una dea oggi fin troppo bendata. Finisce 2-1, senza un congruo aiuto della Corte Federale occorre iniziare a vincere tante partite per sperare di evitare i  play out. A iniziare da Santarcangelo. E senza Pesoli c’è poco da stare allegri.

clicca qui per la cronaca 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Lega Pro Carrarese L’Aquila – Delusione rossoblu"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*