L’Aquila calcio – Parla la politica. Ora i fatti

biondi-pierluigi1

L’Aquila calcio – Comunicato congiunto di sindaco e assessore allo sport. Le nostre riflessioni

La scadenza per l’iscrizione in serie D si avvicina e oggi ha parlato la politica. Di seguito vi riportiamo il comunicato congiunto del sindaco Biondi e dell’assessore Piccinini

A quarantott’ore dalla scadenza dei termini per l’iscrizione dell’Aquila calcio in serie D rivolgiamo un appello a quanti, in queste settimane, sono intervenuti sulle vicende societarie del sodalizio rossoblu, invitandoli ad accantonare incomprensioni e discussioni nel nome del bene primario che era, è e dovrà continuare ad essere quello della sopravvivenza del calcio in città. L’attività di monitoraggio di quanto stava accadendo attorno a uno dei simboli sportivi di questa comunità è stata costante, con interlocuzioni che hanno coinvolto tutte le parti in causa. Non siamo mai entrati nel merito delle questioni dal momento che le vicende riguardano situazioni e interessi di tipo privato, ma istituzionalmente siamo stati impegnati a cercare di individuare un percorso che mai vorremmo terminasse nel peggiore dei modi. Chi sente, dichiara e scrive di avere a cuore le sorti dell’Aquila calcio lo dimostri con atti concreti e si proceda alla formalizzazione dell’iscrizione al prossimo campionato. Noi ci siamo assunti le nostri responsabilità, attendiamo che altri facciano altrettanto”.

LE NOSTRE RIFLESSIONI

Domani è una giornata chiave e sarà fondamentale che chi ha in mano il futuro dell’Aquila calcio, come detto nel comunicato, si assuma le responsabilità. Gianluca Ius deve dire se procede con l’iscrizione portando avanti il progetto come da accordi prestabiliti o meno. Gli imprenditori aquilani devono uscire allo scoperto nel caso Ius rinunci, dire chi sono e garantire budget. Ricordando che i minuti sono sempre più contati.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila calcio – Parla la politica. Ora i fatti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*