Dirty Soccer L’Aquila – Chiesti 5 punti ma…

Dirty Soccer L’Aquila – Puntuali  sono arrivate le richieste della procura federale per il terzo filone d’inchiesta. C’è uno spiraglio

Per l’Aquila chiesti 5 punti di penalizzazione e 50 000 euro di ammenda. Il legale rossoblù, avv.Marco De Paulis, nella memoria difensiva ha sottolineato come le partite incriminate dopo la data del 21 febbraio non posso essere considerato come da decisione ( due volte) della corte federale d’appello nei precedenti filoni. Resterebbe solo il match Martina Paganese: viene contestato l’articolo 7 comma 7 ovvero l’omessa denuncia che non prevede punti di penalizzazione ma solo un’ammenda. Se dovesse essere confermata la linea dei precedenti filoni l’Aquila potrebbe non avere punti di penalizzazione. Con ovvi benefici.

Intanto domenica match importantissimo a Città di Castello. Morgia potrebbe confermare l’11 che ha battuto il Lanusei anche se  Gagliardini e Pietrantonio sono regolarmente a disposizione

LA POSSIBILE FORMAZIONE

(3 4 3) Farroni; Sembroni, Esposito, Pepe; Diktevicius, Zane, La Vista, Sieno; Valenti, Russo, Minincleri

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Dirty Soccer L’Aquila – Chiesti 5 punti ma…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*