Coppa Italia Ancona L’Aquila – Supplementari beffardi

pallarete

Coppa Italia Ancona L’Aquila – Finisce 1-1 al 90°. A Stivaletta ha risposto Velocci nel primo tempo. Nei supplementari decide Adamo con un gran destro.

Perrone da spazio a chi gioca meno, Milicevic è una bella sorpresa. Il croato detta i tempi e gioca con grande personalità: sarà utilissimo in campionato. 3 5 2  il sistema di gioco, Sanni – Cosentini – Anderson compongono il terzetto arretrato mentre sugli esterni maglia da titolare per Iannascoli e Ligorio. Bensaja, Stivaletta e Milicevic a completare la linea mentre Perna A. Mancini compongono il tandm offensiva. Stivaletta di testa porta in vantaggio L’Aquila al 16° con un colpo di testa ad incrociare mentre sul finire di tempo impatta Velocci che colpisce la traversa con la palla che poi supera la linea. Poche emozioni nella ripresa. Adamo centra la traversa ma questa volta l apalla resta in campo mentre Sandomenico sciupa tutto solo il match ball al 90°. Tempi supplementari. Nei primi 15′ non succede nulla poi è Adamo che trova l’angolino basso con una gran botta da lontano al 2′. Finisce 2-1 per i padroni di casa che passano al terzo turno di Coppa Italia di Lega Pro.

 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Coppa Italia Ancona L’Aquila – Supplementari beffardi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*