Coronavirus ciclismo – La storia di Giulio e Dario

Coronavirus ciclismo – Giulio Ciccone, Dario Cataldo e tutto il gruppo dell’UAE tour chiuso negli hotel a Abu Dabi in attesa degli esiti di tutti i tamponi.

Due atleti abruzzesi, Giulio Ciccone e Dario Cataldo, sono tra i tanti rimasti chiusi in quarantena negli hotel di Abu Dabi per i due casi di coronavirus che hanno coinvolto i membri dello staff di una delle squadre che stava partecipando all’UAE tour. La corsa è stata cancellata e tutti i corridori, i membri dello staff, i meccanici ecc ecc sono stati rinchiusi in quarantena preventiva nei rispettivi hotel. Con Ciccone e Cataldo i big del ciclismo mondiale: da Froome a Valverde da Pogacar a Yates.  Al momento tutti i tamponi sono negativi. E intanto Giulio e Dario si rilassano nei loro hotel tra panorami da ammirare e qualche allenamento nelle sale fitness. Non sarà come scalare il Mortirolo ma nell’attesa che tutto si risolva bisogna pur fare qualcosa.

 

Sii il primo a commentare su "Coronavirus ciclismo – La storia di Giulio e Dario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*