Ciclismo doping – Positivo un atleta abruzzese

Ciclismo doping – Bufera nel mondo del ciclismo professionistico. Positivo il corridore abruzzese Fabio Taborre.

Taborre è stato trovato non negativo alla FG-4592, un farmaco per il trattamento dell’anemia che stimola l’eritopoiesi, cioè la formazione di nuovi globuli rossi. Dopo il caso di Apollonoio, per l’Androni è la seconda positività e come da regolamento Uci scatta la sospensione del team che può variare da 15 a 45 giorni. Taborre si era classificato 23° al trofeo Matteotti corso lo scorso 19 luglio e in carriera aveva ottenuto 3 vittorie da professionista. Durissimo il patron del team Gianni Savio che ha minacciato di querelare per danni Taborre se le controanalisi dovessero confermare la positività.

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Ciclismo doping – Positivo un atleta abruzzese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*