Chieti Calcio – E’ di nuovo guerra

Chieti Calcio – E’ guerra su più fronti. La società rinuncia alla convenzione per lo stadio Angelini e per i giocatori è linea dura: allenamenti all’alba.

E’ stata una dura giornata per il calcio di Chieti. Da un lato la rinuncia ufficiale e definitiva alla convenzione per l’utilizzo dello stadio Angelini, dall’altro la dura decisione presa dalla società. Allenamenti punitivi all’alba per i giocatori. Un momento non facile dunque e il patron Pomponi ha usato i toni duri. Stop alla trattativa con il comune e squadra sotto accusa per lo scarso rendimento.

Clicca qui per il comunicato sulla convenzione

clicca qui per la decisione sui giocatori

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "Chieti Calcio – E’ di nuovo guerra"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*