Chieti Matelica: l’ex Esposito espugna l’Angelini

Chieti Matelica: l’ex Esposito espugna l’Angelini. Il Chieti costretto ad incassare il primo stop interno stagionale.

È uscito tra gli applausi dell’Angelini anche se con i suoi due gol ha firmato la sconfitta del Chieti, la sua ex squadra. Vittorio Esposito ha incantato con le sue giocate la platea facendo felici i 50 tifosi marchigiani. Sull’altro fronte, la squadra neroverde vede interrompersi la striscia di 6 risultati ultimi consecutivi ed anche la vetta si allontana un po. Il Matelica ha dunque fatto vedere tutta la sua forza: grandi individualità soprattutto dalla cintola in su (non solo Esposito ma anche Bondi e Picci non a caso in dieci giornate sono state realizzate ben 22 reti) ma anche una buona organizzazione di gioco. Non c’è la controprova ma dopo l’uno due di Esposito nella ripresa, la squadra di Ronci poteva rientrare in partita se Dos Santos non avesse fallito un calcio di rigore. Ai neroverdi, inoltre, sono stati annullati due gol, ma il successo del Matelica è limpido e legittimo.

 

Clicca qui per la web cronaca della partita 

L'autore

Paolo Durante
Ha conseguito la Maturità Scientifica, si è iscritto nel 1990 nell’elenco Pubblicisti dell’ODG Abruzzo ed è Professionista dal 2007. Tra le esperienze più significative quella di collaboratore sportivo del quotidiano “Il Centro” per 10 anni. Per Rete8 si è occupato di cronaca, politica, economia, attualità ed attualmente di sport. E’ appassionato di lettura e fotografia.

Sii il primo a commentare su "Chieti Matelica: l’ex Esposito espugna l’Angelini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*