Calcioscommesse Teramo: la rabbia di Campitelli e dei teramani

Ai nostri microfoni la rabbia del Presidente del Teramo Campitelli, del Sindaco della città e della sua gente in seguito alla sentenza su Calcioscommesse Teramo.

Questa mattina, come noto, il Tribunale Nazionale Federale ha espresso la Sentenza di primo grado, condannando il Teramo alla retrocessione in Serie D e ad una multa pari a 30000 euro, seppure senza punti di penalizzazione. ( Il Testo Integrale della Sentenza)

Dunque, confermata la tesi dell’accusa secondo cui il match Savona – Teramo era truccato. Riconosciuta la responsabilità diretta del Presidente della società Luciano Campitelli, multato di 100000 euro e squalificato per quattro anni.

Ai nostri microfoni, il Presidente ha espresso la sua rabbia:

Queste le reazioni del Sindaco di Teramo, Brucchi, e della gente comune delusa ed amareggiata dalle decisioni di questa mattina.

 

Sii il primo a commentare su "Calcioscommesse Teramo: la rabbia di Campitelli e dei teramani"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*